Lo scenario abbraccia il cuore del datacenter IT di un’azienda dove all’interno della sala CED sono presenti i sistemi computazionali per le applicazioni erogate.

 

Il datacenter è composto da diversi dispositivi che formano l’infrastruttura per il CED:

  • Storage – dispositivi che contengono diversi dischi fisici che memorizzano le informazioni più preziose dell’azienda
  • Network SAN – device che permettono allo storage di dialogare con i server (rete fiber-channel)
  • Network LAN – switch di rete che permettono ai server di dialogare e ricevere informazioni dall’esterno o da altri server logicamente collegati.
  • Server – macchine con capacità computazionali (CPU, RAM, schede di rete LAN, schede di rete SAN)

Ad oggi le due reti LAN e SAN così come le reti di management, le reti intracluster e le TAN sono divise, il costo della rete SAN dato il pregio dei materiali è sempre molto superiore rispetto a quella LAN.

Inoltre, le responsabilità e le competenze per le reti sono solitamente appartenenti a persone/gruppi distinti.

All’interno dei datacenter vengono poi organizzate isole “applicative” ovvero dispositivi legati all’erogazione di un determinato servizio (es.: SAP, CRM, DW, Applicazioni verticali, ecc.).

Questo tipo di composizione e gestione porta a dover gestire diversi tipi di problematiche.

l'esigenza

Riuscire a contenere i costi di gestione e raggiungere una visione globale dell’instrastruttura.

Consolidare la propria “potenza elaborativa” aumentando l’efficienza delle risorse utilizzate.

Disporre di un infrastruttura flessibile con la quale rispondere in tempi brevi alle richieste interne e/o dei clienti.

Ridurre al minimo il rischio di incorrere in errori e blocchi infrastrutturali.

Mantenere sotto controllo il numero e il ciclo di vita dei sistemi (specialmente virtuali).

Aumentare il bandwidth disponibile all’interno dell’infrastruttura.

Assicurare la scalabilità.
 

la soluzione

La soluzione si pone come “motore” della potenza elaborativa del datacenter; un elemento cardine per la realizzazione di un datacenter sul modello di Cloud Computing.

Unifica
Concentra la gestione del computing con una soluzione “autoconsistente”. Velocizza le attività del personale IT aumentando l’efficienza.

Semplifica
Con l’erogazione dei servizi attraverso i “service profile” concentra la gestione su un unico sistema per controllare/amministrare networking e computing coerentemente con le politiche aziendali.
Consente di ridurre il cablaggio da gestire per la convengenza delle tecnologie LAN e SAN.

Amplifica
La capacità elaborativa per unità blade aumenta andando a ridurre l’approvvigionamento dell’hardware e dei suoi costi indotti. La scalabilità della soluzione consente di gestire l’intero datacenter con un'unica tecnologia.
 

i vantaggi

Riduzione dei costi di gestione dei server etereogenei e poco scalabili

Potente consolidamento.

Notevoli aumenti di efficienza tra vari gruppi di lavoro, riducendo così i tempi per la creazione di nuovi sistemi-servizi-applicazioni.

Diminuzione dei fermi garantita dalla rapidità di risposta in caso di guasti e dal controllo delle criticità.

Gestione semplificata:

  • della compliance grazie alla visione globale dell’intero datacenter;
  • dell'infrastruttura di rete grazie alla gestione unificata di reti SAN e LAN;
  • del cablaggio grazie alla riduzione del numero di cavi utilizzati.