Gli obiettivi del processo di Gestione del catalogo dei servizi (Service Catalogue Management), parte del Service Design in ITIL v3, sono i seguenti:

  •  Fornire una sorgente univoca di informazioni consistenti su tutti i servizi forniti
  •  Rendere le informazioni nel catalogo ampiamente disponibili
  • Assicurarsi che le informazioni nel catalogo siano aggiornate ed opportunamente manutenuto
     
    Il Service Catalogue, in essenza, non e' altro che un database che contiene informazioni su tutti i servizi IT, sia in produzione sia in fase di messa in produzione. I dati da inserire nel catalogo, per ogni servizio identificato, possono includere i seguenti:
  •  Nome e descrizione del servizio
  •  Tipologia del servizio
  •  Eventuali servizi a supporto
  •  Business Owner
  •  Gestore del servizio
  •  Impatto sul Business
  •  SLA in essere
  •  Orario di disponibilita' del servizio
  •  Contatti per eventuale escalation di incidenti

 
Vi sono due aspetti del service catalogue:
 •Il Business Service Catalogue, la vista del Service Catalogue disponibile ai clienti
 •Il Technical Service Catalogue, che contiene informazioni rilevanti anche per i fornitori del servizio, quali CI necessarie per la fornitura dei servizi, etc...
 
Normalmente la gestione del Service Catalogue e' affidata al Service Catalogue Manager, le cui responsabilita' includono le seguenti:
 •assicurarsi che tutti i servizi in produzione siano registrati nel catalogo
•assicurarsi che tutte le informazioni siano accurate, aggiornate e rilevanti
•assicurarsi che il catalogo sia consistente con le informazioni nel Service Portfolio (Portafoglio dei servizi)
 •assicurarsi che il catalogo sia opportunamente protetto (inclusi servizi di backup)

fonte: www.itil-italia.com