La responsabilità del controllo delle applicazioni si sta sempre più allontanando dagli architetti e dagli sviluppatori applicativi e si va invece spostando sui professionisti dell’IT Operation, che hanno la responsabilità di garantire la disponibilità e le prestazioni delle applicazioni.

Questa responsabilità diventa molto critica da esercitare quando ci si riferisce alle applicazioni distribuite su ambienti complessi ed eterogenei. Infatti un cambiamento strutturale nel modo in cui le applicazioni vengono sviluppate, rilasciate e successivamente aggiornate, le ha trasformate da oggetti monolitici ad oggetti costituiti da componenti distribuite attraverso vari nodi e vari livelli tutti interconnessi da architetture orientate ai servizi.

Questa nuova tendenza ha reso le applicazioni certamente più agili, ma nello stesso tempo più difficili da controllare, rendendo inutili tutti i tradizionali paradigmi di gestione. Il problema è certamente più accentuato quando le applicazioni presentano problemi che hanno un impatto negativo sui livelli di servizio attesi dalle funzioni di business.

Sul tema del Application Performance Management, IKS ha acquisito una significativa esperienza, che ci consente di supportare il Cliente a vari livelli

  • definizione e realizzazione completa di progetti di APM, 
  • consulenza “ad alto valore” su criticità e ottimizzazioni di applicazioni “core business”, 
  • partner di riferimento per il Cliente per la definizione e supporto dei processi interni,
  • implementazione degli strumenti di misurazione specifici

Le esigenze

  • Proteggere le performance delle applicazioni distribuite e web-based, riducendo quindi i potenziali disservizi di applicazioni che rivestono una criticità di business.
  • Assumere un atteggiamento maggiormente proattivo e più efficace alla risoluzione dei problemi reali e all’ottimizzazione delle performance applicative
  • Garantire il rispetto dei livelli di servizio concordati, migliorando la soddisfazione dell’utente finale.
  • Ridurre i tempi di identificazione e risoluzione dei problemi, con un miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dell’IT Operation. 
  • Aumentare la visibilità e quindi il controllo sulle applicazioni, anche quando sviluppate da entità esterne
  • Trarre il maggior vantaggio possibile dalle infrastrutture virtuali e cloud, con un conseguente uso ottimizzato delle risorse IT

Benefici della soluzione

La soluzione, innovativa nel mondo dell’APM, che  IKS propone consente ai clienti di perseguire i seguenti obiettivi:

  • Migliorare la soddisfazione dell’utente finale

Garantendo il rispetto dei livelli di servizio concordati; riducendo i disservizi e i tempi di risoluzione dei problemi grazie ad un atteggiamento maggiormente proattivo

 

  • Riduzione dei costi operativi

Adottando un approccio APM più efficiente rispetto all’utilizzo di metodi manuali (log, debug, …); riassegnando al personale applicativo il tempo per innovare (nuove funzionalità, sviluppi evolutivi, …); riducendo gli investimenti infrastrutturali grazie ad applicazioni altamente performanti, ottimizzate e scalabili

 

  • Migliorare le capacità decisionali

Collezionando informazioni accurate utili a supportare correttamente le attività di capacity planning e per migliorare la gestione dei livelli di serviziLa Soluzione.

La soluzione selezionata da IKS è AppDynamics, Leader nel Gartner Magic Quadrant 2012 per l’Application Performance Management, l’unica soluzione di “nuova generazione” in grado di fornire in modo semplice una piena visibilità sulle transazioni di business, un supporto efficace alla risoluzione dei problemi, un’ampia scalabilità applicabile a tutte le tipologie di infrastrutture, incluse quelle virtuali e quelle “cloud”.

“5 dimensioni APM definite da Gartner” in un’unica tecnologia: Semplicità d’uso e basso TCO. Le 5 dimensioni sono: End User Monitoring, Business Transaction Monitoring, Application Flow Mapping, Real-Time Analytics, Application Diagnostics.

 

A differenza delle soluzioni tradizionali, AppDynamics permette alle organizzazioni IT di monitorare il flusso completo delle transazioni di business e di risolvere i problemi di performance senza dover ricorrere ad implementazioni complesse, time-consuming e soprattutto onerose.

I benefici principali sono 

  • massima capacità di monitoring e effort minimo di gestione
  • Go-Live immediato grazie a un’installazione in poche ore 
  • basso TCO nella risoluzione dei problemi senza necessità di instrumentazione manuale, 
  • accuratezza nel alerting grazie alla capacità di baselining, adozione di un sistema snello 
  • cloud-ready per l’APM.